MENU

Italiani per vocazione

Racconti di emigrati italici

Giugno 2005

di Igiaba Scego, Cadmo

Voglia di raccontare. Raccontare in una lingua nuova che si prende per mano e non si sente più estranea. È già successo altrove, ora tocca alla nostra, di lingua, diventare "parola transfuga".

L'italiano si contrae, scivola, si distende, percorre gli immaginari con la ricchezza del suo ritmo, dei suoi suoni, della sua sintassi complicata ed espressiva. E si rinfresca nei sogni, nelle storie, nelle immagini degli "altri". Si incupisce di paure e disperazioni. Continua a farsi letteratura. A farsi cioè territorio dove chi scrive e chi legge si incontra senza riserve, senza menzogna per sentire allo stesso modo.

Italiani per vocazione

Racconti di emigrati italici

Il "fare italiano", le eccellenze del Made by italians 5 giugno 2017 Il "fare italiano", le eccellenze del Made by italians

Storie di vocazione e innovazione

Italians 11 ottobre 2017 Italians

Il giro del mondo in 80 pizze

Italiani per vocazione 11 ottobre 2017 Italiani per vocazione

Racconti di emigrati italici

scene italoamericane 11 ottobre 2017 Scene italoamericane

Rappresentazioni cinematografiche degli italiani d'America

I prodotti sono luoghi 12 ottobre 2017 I prodotti sono luoghi
Connectography 12 ottobre 2017 Connectography

Le mappe del futuro ordine mondiale

Strade 12 ottobre 2017 Strade

 Viaggio e traduzione alla fine del secolo XX

I frutti puri impazziscono 13 ottobre 2017 I frutti puri impazziscono

 Etnografia, letteratura e arte nel secolo XX

Stai a vedere che ho un figlio italiano 18 dicembre 2017 Stai a vedere che ho un figlio italiano

Tutto ciò che un padre americano ha imparato sull'Italia, meraviglioso paese da cui scappare

L'italiano inutile 18 dicembre 2017 L'italiano inutile

Memorie letterarie di Francia, Italia e America